Doppia sfilata di moda a Porta Siberia al posto del parcheggio

«Superbe sfilate: due serate dedicate alla moda». Sono quelle che, protagonisti atelier e boutique della città, venerdì 26 e sabato 27 animeranno la zona di Porta Siberia al Porto Antico, con ospite d’onore la bellissima e sensualissima Saba Wesser. L'evento è stato presentato ieri al Museo Luzzati da Bruno Giontoni, presidente di Porto Antico S.p.A., dal presidente della Camera di Commercio di Genova, Paolo Odone e dalla vicepresidente di Porto Antico S.p.A., Patrizia De Luise.
«È un'iniziativa importante per Porto Antico S.p.A. e per la città in senso più ampio, sottolinea il presidente Giontoni - si inserisce, infatti, in una serie di eventi che vertono a rafforzare il ruolo attrattivo della zona del Porto Antico e in generale della città tutta». Il progetto si è potuto realizzare grazie all'appoggio di Ascom-Confcommercio, Consorzio Finbum, Confartigianato, Confersercenti e Cna. Gli sponsor sono Novelli 1934, Capurro Ricevimenti, Paternini Romina, Teatro Garage e Museo Luzzati.
L'appuntamento del prossimo fine settimana sarà anche l'occasione per valutare una concezione differente dello spazio davanti al Museo, solitamente usato come parcheggio, ma che si può trasformare in location per eventi.
In queste due serate Porta Siberia diventerà un porto stile anni sessanta. La struttura prevede una passerella e un portale bianchi, illuminati dal basso «così da creare una atmosfera futuristica - racconta il direttore artistico dell'evento Cristiano Gatto - che sarà animata da musica anni 60».
Il venerdì sarà la volta degli atelier e delle sartorie (Cristina Rosa, G. Marini, Liapull cashmire, Lo Spaventapasseri, Michele Cesareo, Nuvole Rosa, Pinal e Sidoti), il sabato toccherà ai negozi (Compagnia Unica, Giuse, Jamiro, Lulli, Nuvole Rosa, Oliva, Olmeda, Pandeminio e Pinal).
«Nelle future edizioni, che spero saranno molte, - sottolinea Patrizia De Luise - si potrebbe estendere l'evento in modo da invogliare chi viene per la sfilata a visitare Genova intera, suggerendo di visitare i negozi protagonisti delle serate, per esempio».