Doppietta di speranza

Una vittoria importante quella dello Spezia che porta a casa da Crotone, con un netto 2 a 0, tre punti fondamentali. Padoin nel primo tempo, correggendo un tiro di Colombo; Guzman su rigore concesso da Rosetti per un mani di Maietta. Con questi due gol lo Spezia torna a vincere fuori casa, fa un bel passo avanti ma solo sul morale, perchè la vittoria del Modena contro il Bari complica ancora la strada per la salvezza.
SANTONI 6,5: deve controllare una porta che non è di certo assediata, ma che spesso subisce gli affondi di un certo Baù.
GIULIANO 6,5: anche lui deve vedersela con Baù, per fortuna lo chiude bene e non gli dà tanto spazio di manovra.
SCARLATO 6: ha una posizione chiave e la tiene bene, il ritmo non è incalzante, ma questo non gli fa perdere concentrazione e il suo ruolo diventa così importante in una prestazione corale veramente positiva.
PADOIN 7: ha segnato, al 7'. Era al posto giusto al momento giusto e ha garantito una spinta necessaria a tutto l'attacco (80' Ponzo s.v.).
COLOMBO 7,5: un motore a tutta birra, prova, passa, si inserisce, crea il gioco, sembra un giocatore rinnovato, è un po' quell'anima che mancava negli ultimi tempi. Il primo gol è anche merito suo (72' Do Prado s. v.).
SAVERINO 6,5: lo si vede anche bene in avanti, con un bel tiro al 45'. Il suo lavoro è costante, anche se a volte nascosto nel contesto di una partita in cui c'è anche da difendere.
NICOLA 6,5: c'è tanto lavoro per lui, il Crotone ha un attacco che si fa vedere con delle buone individualità e così c'è bisogno di correre e non perdere il contatto con l'avversario, in questo regge bene la partita e il suo apporto serve parecchio.
GORZEGNO 6,5: attacca e crea gioco, lo si vede provare e riprovare, ha delle buone occasioni, ma alla fine non concretizza; peccato che gli sia mancata la rete, avrebbe meritato di portare a casa anche quella.
GUZMAN 7: il voto non lo merita solo per il rigore (al 51'), quasi perfetto che mette in cassaforte il risultato dello Spezia, ma anche per un po' di aggressività che serve quando sei sul baratro della retrocessione (92' Confalone s.v.).
FRARA 6: si porta a casa il merito di aver contribuito a garantire il risultato.
PECORARI 6,5: apre bene più volte il gioco, cercando quel Guzman che lo invita più volte all'azione, tiene il ritmo, chiude bene e porta via uomini dove serve, una partita interessante frutto anche di una generale ripresa della: «volta di fare bene».
All. SODA 6,5: trova la formazione giusta ed ha il coraggio di non modificare nulla.
Arbitro: Rossetti 6,5.