Doppio binario per Ventimiglia entro il 2015

(...) «Quando negli anni '80 si partì col raddoppio ferroviario non si considerava il fatto che potesse essere un valico importante per l'Europa - ha detto Scajola -. Oggi si capisce invece come la linea Marsiglia - Genova per molto tempo sarà l'unica alternativa al corridoio 5».
Ma se ci vorranno ancora sette anni (due di progetti, cinque di cantieri) per completare il raddoppio della linea Genova - Ventimiglia e per ridurre di cinquanta minuti i tempi di percorrenza tra le due città, il collegamento veloce Genova - Roma è già dietro l'angolo. A partire infatti dal prossimo orario invernale, sarà a disposizione dei passeggeri delle Ferrovie un pendolino Eurostar che collegherà Genova alla Capitale in 3 ore e 59 minuti. Ad annunciarlo è stato proprio l'amministratore delegato delle Ferrovie durante la visita ai cantieri del ponente: «Per accorciare i tempi di percorrenza di circa un'ora è stato necessario sopprimere alcune fermate, tuttavia si tratta di un collegamento pensato per chi deve raggiungere Roma e rientrare in giornata». Il nuovo Eurostar partirà alle 6 dal capoluogo ligure arrivando nella Capitale quattro ore dopo e alle 18 ripartirà da Roma. La velocità commerciale dell'Eurostar è di 200 km all'ora anche se in alcuni tratti del percorso il pendolino toccherà i 250 km orari.
Ma nel corso del sopralluogo compiuto ieri sui 19 chilometri della tratta Andora - San Lorenzo (la cui attivazione è prevista entro il 2010 con un investimento complessivo di 524 milioni di euro), il ministro Claudio Scajola ha dettato i tempi anche per la realizzazione della seconda tratta, Finale Ligure - Andora. Il 29 luglio 2005 il Cipe aveva approvato il progetto preliminare del percorso: oltre 31 chilometri, di cui 25 in galleria. Entro quest'anno sarà avviata la progettazione definitiva. Tra ventiquattro mesi è previsto il primo colpo di piccone.
Saranno realizzate nuove fermate a Pietra - Ligure, Loano, Borghetto, Ceriale e Alassio e una nuova stazione ad Albenga, mentre verranno eliminati tutti i passaggi a livello esistenti. Il raddoppio della linea Genova - Ventimiglia sarà quindi completato entro il 2015. Se oggi i tempi di percorrenza tra queste due città sfiorano le due ore, tra sette anni non supereranno i 70 minuti. Il progetto della tratta Andora - Finale è già finanziato, ma per la realizzazione di quest'opera come del terzo Valico e della bretella autostradale Albenga - Carcare - Predosa occorre ancora reperire i fondi. A proposito dei quali, Scajola ha precisato: «Abbiamo stanziamenti previsti dai fondi europei per 60 miliardi di euro relativi al periodo 2007/ 2013 a cui si aggiungono altri 60 miliardi di fondi nazionali. E altri 20 miliardi verranno reperiti dagli stanziamenti relativi al periodo 2000/2006, non ancora impegnati. D'intesa con le Regioni, questi fondi saranno recuperati e destinati non a pioggia, ma alle grandi opere». Gabriele Saldo, capogruppo di Forza Italia in Regione, plaude a un «governo che s'impegna concretamente nella realizzazione di opere di strategica importanza per la Liguria».
E ieri Scajola ha ribadito l'impegno del Governo sulla società Ferrania dopo l'uscita dalla compagine azionaria di Malacalza e Gavio: «Sull'accordo di programma della Ferrania si è dormito troppo. Mi auguro che se qualcuno esce, qualcun altro entri, ma non si fermi il piano di rilancio di una zona significativa e di un marchio che ha fatto storia».