Doppio «colpo» in pochi minuti svaligiano l’hotel e il ristorante

Il commando di tre uomini a volto coperto è fuggito con oltre 1500 euro

Doppio colpo domenica sera a Cernusco sul Naviglio. Tre banditi, italiani con accento siciliano secondo i testimoni, armati di pistola e mitraglietta, vestiti di nero con il volto coperto dai passamontagna, hanno svaligiato un albergo e un ristorante nelle vicinanze.
Il piano, probabilmente, prevedeva di svuotare solo le casse del locale, ma visto il magro bottino della prima rapina i rapinatori hanno deciso in seguito di «arrotondare» passando anche dai portafogli dei clienti presenti in sala e dalla casse dell’hotel.
Intorno alle 23 i tre malviventi sono entrati nella hall dell’hotel «Concorde», in via Mazzini 22, lungo la statale Padana Superiore, al confine con Cassina de’ Pecchi e Pioltello. Varcata la soglia si sono occupati immediatamente del portiere di notte dell’albergo. Dopo le minacce verbali hanno immobilizzato l’uomo, lo hanno sequestrato e, insieme all’ostaggio, si sono diretti al vicino ristorante cinese, il «Giada».
Qui hanno svuotato la cassa, impossessandosi di mille euro, l’incasso della giornata festiva. Quindi, non contenti, hanno rapinato, sotto la minaccia delle armi, i tre clienti che stavano cenando in sala. Anche in questa occasione, però, non hanno racimolato una grossa somma. Dai tre portafogli sono usciti 80 euro.
Poi è toccato alle finanze dell’albergo. Hanno ricondotto il portiere di notte nella hall del «Concorde» e si sono fatti aprire il registratore di cassa dell’esercizio, rubando l’intero contenuto: 550 euro. Subito dopo sono scappati a bordo di un’auto che è stata ritrovata non lontana dai luoghi del doppio colpo. Probabilmente i rapinatori avevano già a disposizione un «mezzo pulito», un veicolo con cui si sono dati alla fuga. Sul caso stanno indagando i carabinieri.