La Dorfmeister pensa al ritiro. Intanto fa il bis

da Sestriere

Continuando a ripetere che l’idea del ritiro la esalta e la rilassa, Michaela Dorfmeister dopo la discesa fa suo anche il superG, prima sciatrice della storia olimpica a centrare il bis nelle discipline veloci. Arriva con il tabellone in tilt e non si accorge di essere prima, tocca a Janica Kostelic darle la notizia, bella per Miki, un po’ meno per lei che deve accontentarsi dell’argento. Il bronzo va a un’altra austriaca della vecchia guardia, Alexandra Meissnitzer, mentre Paerson e Goetschl finiscono molto indietro, 12ª e 26ª. Dopo tre giorni di bufera finalmente splende il sole a San Sicario, la super nevicata ha reso tutto più facile, ma non per le azzurre. Elena Fanchini cade subito, Nadia rischia finendo 38°, Daniela Ceccarelli abdica con un triste 31° posto. Si salva solo Lucia Recchia, 8ª, ma mai davvero in corsa per qualcosa di importante: lei più di tutte ha patito la neve morbida e la banalità del tracciato.