Doris batte la crisi: utili (+86%) e cedola

Lottomatica ha chiuso i primi 9 mesi dell’anno con un utile netto di 107,2 milioni di euro, contro i 106,4 milioni dello stesso periodo di un anno fa. Il gruppo ha anche approvato l’emissione di un bond fino a 750 milioni di euro per rifinanziare parte dell’attuale debito del gruppo. I ricavi per i primi nove mesi chiusi al 30 settembre sono stati pari a 1,59 miliardi di euro, cresciuti del 13,6% anno su anno e dell’11,8% a cambio costante. L’aumento del margine lordo è stato trainato principalmente dalla crescita in Italia nei segmenti delle Gaming Solutions, Scommesse Sportive e Giochi Interattivi. Nei primi nove mesi sono stati effettuati investimenti per complessivi 231,9 milioni, rispetto a 351,4 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente. Il gruppo Lottomatica, sottolinea l’ad Marco Sala, «si è posizionato in modo tale da essere l’unico aggiudicatario della licenza per il Gratta e Vinci in Italia. Amplieremo il business italiano e, grazie all’approvazione della vendita congiunta di giochi multi-stato con jackpot negli Usa, verrà stimolata ulteriormente la crescita dei ricavi».