Doris: «Successo nella previdenza»

Mediolanum

Esordio sprint nella previdenza complementare per Mediolanum che a fine luglio aveva avviato «87.287 piani individuali di previdenza (in gergo Pip)». A rivelare la quota, che corrisponde al 56% circa del mercato italiano, è stato il fondatore e amministratore delegato di Mediolanum Ennio Doris in un’intervista a Radiocor. Mediolanun è «completamente al di fuori» dalla crisi dei mutui subprime, ha proseguito Doris liquidando le ipotesi ricorrenti di operazioni straordinarie: soltanto voci, il gruppo «sta andando troppo bene per pensare ad aggregazioni». Quanto ancora ai subprime il banchiere ha detto come Mediolanum sia «molto prudente»: «Né i nostri fondi né le nostre gestioni hanno investito né in titoli né in emissioni legate ai mutui ad alto rischio».