Dormitorio abusivo in falso studio medico

In un appartamento ufficialmente dichiarato «studio medico» è stata scoperta un’attività di affittacamere abusivo che ospitava, stipati in poche stanze, venti immigrati del Bangladesh.
A individuare l’attività illecita sono stati gli agenti della polizia del commissariato Esquilino, che hanno controllato ieri mattina sei appartamenti in via F. Turati, via Giolitti e via Napoleone III, identificando 180 persone (trenta delle quali sono state accompagnate nel commissariato Esquilino e successivamente all’Ufficio immigrazione per la verifica della loro posizione in relazione alle norme vigenti). Sono stati inoltre sequestrati due appartamenti e denunciate quattro persone per favoreggiamento della permanenza di cittadini stranieri clandestini.
Ma il caso non è isolato: infatti un’altra struttura che si dichiarava «studio di consulenza», è risultato un affittacamere per cittadini cinesi. All’esterno di alcuni palazzi erano state istallate telecamere, simili a quelle della normale sicurezza e collegate tramite tecnologia wireless ai computer all’interno delle abitazioni, per poter controllare costantemente le persone che entravano ed uscivano. Il «finto» studio medico e il «finto» studio di consulenza, invece, erano al piano terra e non avevano telecamere all’esterno, ma una scritta ben visibile che rendeva più complesso scoprire che all’interno ci vivesse qualcuno.
In un altro albergo gestito da cinesi, è stato accertato l’ampliamento dell’attività da sei a dieci camere. E ancora, in un interrato in Via Napoleone III di circa 400 mq, dove sono in corso dei lavori di ristrutturazione per cambio di destinazione, sono stati trovati a lavorare due cittadini cinesi privi di regolare contratto di lavoro, impiegati come manodopera a basso costo.
È stato inoltre sequestrato un bar gestito da dei cinesi, in via Foscolo, dove questa notte tre loro concittadini sono stati denunciati perché sorpresi a giocare d’azzardo. Sequestrati il denaro e il materiale da gioco. In totale negli ultimi quattro mesi, gli agenti del commissariato Esquilino hanno ottenuto i seguenti risultati: identificate 2300 persone, 46 arresti, 104 denunce, 16 affittacamere abusivi scoperti, 34 attività commerciali controllate e 12 locali sequestrati. Complessivamente sono state elevate multe per un importo pari a ottantamila euro.