Una dote da 4mila euro per i pensionati invalidi

L'iniziativa è stata lanciata dalla regione Lombardia per aiutare gli anziani disabili. Oggi firmato l'accordo

Oltre 400 pensionati Inpdap non autosufficienti residenti in Lombardia - 435 per l'esattezza - potranno avere a disposizione per il 2011 un contributo di 4mila euro per acquistare diversi servizi di assistenza domiciliare, in aggiunta a quelli «standard» già garantiti.
E' quanto prevede la convenzione - firmata oggi tra la Direzione generale Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidarietà sociale della Regione Lombardia e la Direzione Regionale della Lombardia dell'Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica - che stanzia 1,7 milioni di euro per l'anno prossimo per finanziare l'iniziativa.
«Il progetto sperimentale - spiega l'assessore Giulio Boscagli - nasce con lo scopo di dare un aiuto in più ai pensionati in situazioni di particolare bisogno e alle loro famiglie, assicurando una assistenza adeguata e favorendo in questo modo la permanenza di queste persone in condizioni di fragilità e di bisogno nel proprio ambiente di vita».