Dove scorre il fiume c’è il Nobel Al Gore

Il premio Nobel statunitense Al Gore, candidato alla Casa Bianca, è il protagonista del Festival In mezzo scorre il fiume giunto quest'anno alla settima edizione, dedicato all'ambiente dall'entroterra delle valli genovesi a quello mondiale. Il suo film, premiato in Svezia, ma non nelle sale cinematografiche italiane, apre la rassegna organizzata dalle comunità montane Valli Stura e Orba, provincia di Genova, parco del Beigua, cooperativa Zelig Genova, con il patrocinio di Legambiente Liguria. Giovedì, nella sala del cinema Italia a Arenzano, la pellicola, Oscar anche come migliore documentario, di David Guggenheim e Al Gore verrà proiettata per il pubblico alle 21 e aprirà il festival. Una replica è in programma nella sala municipale di Rossiglione domenica 21 alle 21. Il film, centrato sulle catastrofiche conseguenze del surriscaldamento globale, sarà preceduto da una presentazione dell'esperto di energie rinnovabili Giovanni Filippi.
L'altro happening sul quale punta l'organizzazione del festival è un lungometraggio dedicato al sindacalista Guido Rossa che denunciò le Brigate Rosse in fabbrica a Genova e venne assassinato dai terroristi durante gli anni di piombo. Il film di Giuseppe ferrara racconterà di Rossa alpinista: Guido che sfidò le Brigate Rosse in scena al cinema Campese di Campoligure venerdì 26 alle 21 e sabato 27 e intervento di Enrico Camanni, autore del libro Nuovi mattini, e domenica 28.
E poi altri 11 titoli e 30 ore di proiezioni con incontri di autori, protagonisti, libri, musica e tradizioni agroalimentari, da Masone a Campo Ligure, Rossiglione e Tiglieto.
Venerdì a Masone i filmati storici dedicati ai 100 anni della corsa ciclistica Milano-Sanremo, il video Giuanin e u diau realizzato dalle scuole di Tiglieto sabato 20 a Rossiglione, i corti dedicati alla storia e all'ambiente del parco delle capanne di Marcarolo che saranno proposti nella maratona video di sabato pomeriggio 27 a Masone. A Tiglieto, il 21 pomeriggio, il film Statale 45, io, Giorgio Caproni di Fabrizio Lo Presti e a Masone mercoledì 24 Sissignora del 1941 tratto dal racconto La servetta di Masone. E poi Il matrimonio di Tuya di Wang Quan An a Campo Ligure dal 19 al 21, Dopo mezzanotte di Davide Ferrario a Rossiglione martedì 23, Il vento fa il suo giro di Giorgio Diritti a Rossiglione dal 26 al 28 e Centochiodi di Ermanno Olmi a Masone dal 26 al 28. Domani 28 alle 19 a Campo Ligure Ettore Mo racconterà e si offrirà alla curiosità dei lettori, Giovanni Meriana presenterà Il rifugio e altri racconti domenica 21 a Tiglieto e Micele Picco illustrerà Le spiagge dell'Appennino sabato 27 a Masone.