Dove sfilerà Miuccia Prada? Chiedete a Proust

da Parigi

Miuccia Prada lancia la formula dei tre segreti: uno per intrigare, uno per incantare, il terzo per stupire. La grande signora del made in Italy andando a sfilare a Parigi con la linea Miu Miu ha solleticato la curiosità del pettegolo mondo della moda tacendo caparbiamente il luogo in cui dopodomani si svolgerà l'evento. «Lo sanno in tre» ha detto durante le sfilate di Milano, ma nonostante le bocche cucite tutti gli indizi portano al ristorante Lapérouse, 51 Quai des Grands-Augustins.
Si tratta di un luogo proustiano, dove Swann andava a mangiare «per una di quelle ragioni mistiche e assurde insieme che sono dette romantiche». Infatti la bella Odette amata dal protagonista de La Rechérche abitava in rue Lapérouse e per ricordarla a volte non c'era altro modo.
In un mondo che tende a confondere Proust con una marca di birra, questo ci sembra il segreto più grosso perché sarebbe proprio bello vedere Miuccia alle prese con le suggestioni d'eleganza di quella cattedrale di parole.
Inoltre si mormora che sia imminente anche il passaggio di Prada da Milano a Parigi, mentre sulla decisione di sfilare al Beaubourg da parte di Stefano Pilati qualcuno sparge veleno perché lì si consumò l'addio alle passerelle di Yves Saint Laurent e i maligni dicono che questa sarà l'ultima collezione dell'elegante designer di Milano. E se stessero tutti un po’ più zitti come insegna Miuccia?