Dragona, il distretto delle irregolarità

Aziende «fantasma», attività produttive cedute a prezzi maggiorati, strani appalti, mancati nulla osta sanitari, assenza di certificazioni antincendio. Sono tante le irregolarità certificate da un’inchiesta del servizio ispettivo annonario del Comune di Roma nell’area industriale di Dragona, l’unico polo produttivo nel territorio del comune di Roma che però da 25 anni attende il decollo. Eppure, malgrado l’accertamento delle violazioni, il Campidoglio non ha battuto ciglio: nessuna revoca, nessuna multa. Un’inchiesta inutile.