Il dramma di un aborto

4 MESI 3 SETTIMANE 2 GIORNI.
Nella Romania del tiranno Ceausescu la studentessa Gabita, assistita dall’amica Otilia e da un immondo praticone, interrompe l’avanzata gravidanza. Mentre il feto finisce nel water del fatiscente palazzo, l’ignobile abortista pretende dalle due ragazze un onorario in contanti e in natura. Un film sul dolore e sulla solitudine delle donne, esagerata Palma d’oro a Cannes 2007, con un paio di scene drammaticamente crude che rischia di mandarvi lo stomaco in gola.