Droga: arrestati anche tre italiani

Ci sono anche tre italiani, di cui due residenti in Ticino, tra i 19 arrestati nell’ambito dell’inchiesta anti-droga Guasta 2. L’indagine, aperta un anno fa, ha consentito di smantellare un’organizzazione che ha immesso sul mercato ticinese degli stupefacenti quasi 13 chili di cocaina con un guadagno di oltre un milione di franchi.
Oltre ai tre italiani, sono finiti in manette anche 13 cittadini jugoslavi, due svizzeri e un marocchino residente in Ticino. Uno degli arrestati è stato estradato in Germania, dove era ricercato per tentato omicidio.
L’organizzazione ingaggiava ragazzi dei Balcani, che rimanevano in Ticino per brevi periodi proprio per non dare nell’occhio. Spacciavano in appartamenti affittati per tale scopo. Una volta rientrati in patria, percepivano il compenso per il «lavoro» svolto.