Droga, arresti in centro. E dalle finestre parte l’applauso

L’operazione dei carabinieri tra via Torino e piazza sant’Alessandro: preso anche cinese con video pedofili

Una serie di controlli mirati al contrasto dei piccoli reati sono stati eseguiti, nel centro della città, dai carabinieri della compagnia Duomo guidati dal maggiore Giovanni Pellegrino. Durante uno degli interventi, nella centralissima piazza Sant’Alessandro, i residenti hanno applaudito i militari da balconi e finestre per dimostrare tutto il loro apprezzamento per l’impegno dimostrato. I carabinieri, infatti, sono intervenuti dopo ripetute segnalazioni relative al bivacco di un folto gruppo di punkabbestia. Uno di essi, all’arrivo dei militari, stava addirittura urinando contro la facciata della splendida chiesa, che dà il nome all’omonima piazza alle spalle di piazza Missori.
Il blitz ha condotto all’arresto in tutto di dieci persone e, in particolare, di P.M., un cinese di 23 anni che era stato espulso dal territorio italiano con un ordine del questore perché aveva precedenti per reati sessuali su minori. A casa dell’uomo i carabinieri hanno trovato alcuni filmati porno nel computer, con scene che potrebbero coinvolgere giovanissime orientali e hanno segnalato il caso all’autorità giudiziaria.
Gli arrestati sono tre italiani, un marocchino e un tunisino, bloccati tra piazza Vetra e le colonne di San Lorenzo, prevalentemente per spaccio, e un marocchino, due peruviani e un tunisino, presi nella zona di piazza Duomo (come il cinese) per reati relativi alla legge sull’immigrazione.