Droga dal campo rom Arrestato ventunenne

Due clienti del giovane sono stati fermati solo dopo un inseguimento

Spacciava davanti all’entrata del suo accampamento ed è stato arrestato. Protagonista un giovane pregiudicato di ventun anni, romano ma di origine serba, residente nel campo nomadi di Castel Romano. I carabinieri della stazione di Tor de Cenci lo hanno arrestato, con l’accusa di spaccio, dopo che, mentre transitavano nei pressi del campo per i soliti controlli, hanno assistito allo scambio tra il pusher e due giovani seduti all’interno di un’auto. I due a bordo dell’utilitaria, alla vista dei militari, si sono dati alla fuga ma sono stati intercettati poco dopo dai colleghi del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Pomezia ai quali era stata segnalata la direzione e la targa del veicolo. A bordo dell’auto sono stati rinvenuti 10 grammi di cocaina in dosi che i due giovani hanno confermato di aver acquistato poco prima nel campo nomadi. Nel frattempo i carabinieri hanno identificato il giovane spacciatore il quale è stato trovato in possesso di denaro contante e di attrezzature per il confezionamento e il peso della droga. Dichiarato in arresto il ragazzo è stato rinchiuso nel carcere di Regina Coeli a disposizione dell’autorità giudiziaria mentre i due giovani acquirenti sono stati segnalati alla prefettura di Roma che adotterà nei loro confronti provvedimenti di carattere amministrativo.