Droga «imboscata» nelle auto in sosta Presi tre magrebini

I due marocchini avevano inventato un nuovo posto dove imboscare la droga da smistare poi ai loro «cavalli»: auto rigorosamente «pulite» parcheggiate in qualche paese dell’hinterland. Un trucco che però non ha evitato loro le manette. I due erano stati individuati dagli agenti del commissariato Garibaldi-Venezia e seguiti nei loro spostamenti tra la Fiera e la stazione Centrale. Fino a quando si sono diretti a Palazzolo dove hanno prelevato un paio di panetti di hashish da una Ford Fiesta, regolarmente parcheggiata, intestata a un prestanome italiano. Droga successivamente consegnata a un connazionale con cui avevano appuntamento sulla Comasina. I poliziotti fermavano l’acquirente ma nel frattempo i due fornitori erano spariti. Niente paura, i poliziotti sono andati ad aspettarli a Palazzolo dove si sono presentati dopo qualche minuto per effettuare un altro prelievo. Complessivamente nella Fiesta erano stati nascosti 40 chili di hashish per un valore all’ingrosso di 100mila euro. In manette alla fine sono finiti tre magrebini di 27, 28 e 41 anni.