Droga sulle piste del Sestriere: ristoratore in cella

Cocaina nei locali notturni e nei circoli sportivi più esclusivi del Sestriere, la famosa località sciistica che sarà teatro, fra quattro mesi, delle Olimpiadi invernali 2006. Otto le persone arrestate. Tra queste un noto ristoratore, Antonio Lippolis, 36 anni e Carmelo Quarto, 39 anni, gestore di un bar a Torino. Lippolis dirige il «Colombiere», un locale frequentato da una clientela «à la page». I militari sono arrivati a lui dopo che un venticinquenne maestro di sci, arrestato nella prima fase dell’inchiesta, aveva dichiarato al gip di avergli portato, sia pure una sola volta, un pacchetto che gli aveva consegnato Mauro Peyran, ex gestore di un bar di Perosa Argentina, anello principale dello smercio nelle valli del Pinerolese. Nel pacchetto, secondo gli inquirenti, c’era una fornitura di cocaina: se poi fosse destinata all’uso personale o al consumo di gruppo, magari in una festa, poco cambia ai fini dell’indagine. I carabinieri sono riusciti a ricostruire tutta la rete.