Droga test da ieri per automobilisti

«Droga-test» sulla saliva, per rilevare eventuali sostanze stupefacenti negli automobilisti, viene utilizzato dalla polizia a partire da ieri sera in provincia di Imperia, per la prima volta nel Nord Ovest dell'Italia. Il test consente infatti di individuare l'uso di sostanze stupefacenti dall'apposizione sulla lingua di tre strisce imbevute di un reattivo enzimatico. A seconda della reazione cromatica che si presenterà nei tre o quattro secondi successivi, sarà possibile stabilire se l'automobilista ha fatto uso di cannabinoidi, anfetamine, ecstasy oppure oppiacei.
Il nuovo sistema di controllo, a cui fa seguito quello delle urine, sarà eseguito dal medico capo della polizia di Stato, Luigi Muscio, con la collaborazione del vice revisore tecnico infermiere della Questura di Imperia, Patrizia Monaco.
A loro disposizione ci sarà un'autoambulanza della polizia, assegnata in genere alle questure di fascia A e alle squadre mobili più numerose, che da ieri sera ha preso servizio in provincia di Imperia. «L'iniziativa - ha detto Muscio - è stata decisa dal questore Giovanni Sarlo che ha voluto intensificare i controlli serali sul territorio».