Drogato al volante semina il panico

Un colombiano clandestino, C.N.M.C.A., di 29 anni, è stato arrestato giovedì mattina dalla Guardia di Finanza, dopo che l’uomo, sotto l’effetto di alcol, cocaina e marijuana, aveva seminato il panico in auto per le vie di Roma. Il colombiano è stato anche trovato in possesso di un passaporto falso. Tutto è cominciato quando una pattuglia di «baschi verdi» ha intercettato, in un posto di blocco in zona Tiburtina, un fuoristrada Chrysler Grand Voyager che sopraggiungeva a tutta velocità. Nonostante l’alt intimato dai militari, l’uomo non si è fermato e ha inziato una folle fuga, durante la quale ha provocato danni alle vetture parcheggiate lungo la carreggiata e ha rischiato di travolgere numerosi passanti, tra cui una donna al nono mese di gravidanza che ora è sotto osservazione. La corsa spericolata è terminata quando il colombiano ha perso il controllo dell’auto e si è schiantato contro un semaforo tra via Tiburtina e via di Portonaccio.