Drogba lancia la moneta: ora rischia la squalifica

Rischia qualche giornata di sospensione con la porva televisiva l'attaccante del Chelsea. Dopo una rete segnata ha rivolto gestacci ai sostenitori avversari e ri-spedito in tribuna una monetina

Londra - Ha rilanciato in tribuna la monetina. E ora rischia la squalifica. Didier Drogba si è pubblicamente scusato per aver rilanciato contro i tifosi del Burnely una moneta appena caduta in campo. L’episodio è avvenuto allo Stamford Bridge, nel primo tempo della partita di Coppa di Lega tra Chelsea e Burnley, subito dopo il gol dell’ivoriano. Drogba, alla prima rete stagionale, nell’esultanza ha anche rivolto un gestaccio ai tifosi ospiti ed è stato ammonito dall’arbitro. Ma ora rischia una sanzione più severa da parte della Fa che potrebbe squalificarlo con la prova tv.

Le scuse "Volevo esultare e sono stato colpito da qualcosa - ha spiegato Drogba -. Il grande mistero è stato tirare quell’oggetto da dove era venuto, ma se qualcuno è rimasto ferito mi dispiace molto. Si tratta di un incidente in un momento caldo della partita, è stato un errore e nulla di più". A fine gara sia Luiz Felipe Scolari sia Owen Coyle, manager del Burley hanno dichiarato di non aver visto il gesto di Drogba. Ma c’è un precedente che potrebbe inchiodare l’attaccante dei Blues: nel 2002 il difensore del Liverpool Jamie Carragher era stato espulso, e squalificato tre giornate, per un gesto simile nel corso di una gara di Coppa d’Inghiltera contro l’Arsenal.