Droulers: «Selezioni con il massimo rigore»

Jean-Marc Droulers, presidente di Villa d’Este, è il padrone di casa e l’anima del Concorso d’Eleganza. Con la sua regia, la manifestazione è cresciuta d’importanza. «È tutto merito - spiega il manager - della qualità e dei contenuti dell’iniziativa, oltre allo splendido scenario in cui si svolge. Essenzialmente è una presentazione dell’eccellenza, anche nell’ospitalità e nella creatività italiana. La mostra e gli eventi speciali ci aiutano a comprendere le tappe e l’evoluzione dello stile nelle auto. Partiamo dalla fine degli anni ’20 e arriviamo a oggi. Un’altra peculiarità è che i premi vengono assegnati con il giudizio non solo degli esperti, ma anche del pubblico. Se il Concorso è cresciuto anche a livello internazionale è grazie alla proficua collaborazione di un partner come Bmw. Cerchiamo di avere i modelli più rappresentativi di ogni epoca, selezionandoli con il massimo rigore».