Drs è più vicina: ok dell’assemblea

Finmeccanica

Un passo avanti per Finmeccanica nella complessa acquisizione della società statunitense Drs Technologies: l’assemblea degli azionisti di Drs ha approvato ieri l’operazione, che prevede una offerta di 81 dollari per azione, con un premio significativo rispetto ai corsi del titolo precedenti all’annuncio dell’accordo, avvenuto il 13 maggio. Ieri le azioni Drs erano scambiate ad oltre 77 dollari. Con il via libera degli azionisti e il nulla osta da parte dell’Antitrust, ora manca l’approvazione delle autorità di Washington, Cfius e Dss, ma ovviamente l’azienda guidata da Pier Francesco Guarguaglini ha già effettuato sondaggi preliminari. L’acquisizione, che avrà un costo di circa 3,4 miliardi di euro, dovrebbe concludersi entro fine anno.