Dubbi «Gli aspiranti presidente e i vice rivelano troppo poco sulla loro salute»

New York John McCain, che se sarà eletto diventerà il presidente più anziano della storia e il primo ad essere arrivato alla Casa Bianca dopo aver sconfitto il cancro, è troppo reticente sul suo stato di salute. Il «New York Times» denuncia come non solo il candidato repubblicano, ma anche Barack Obama e i due candidati alla vicepresidenza, siano stati finora restii a fornire dati chiari, contravvenendo ad una tradizione di disponibilità su questo fronte. Lawrence Altman, un dottore che è il corrispondente medico del «Times», ritiene infatti che il dossier di 1.200 pagine dato in visione solo ad alcuni giornalisti dalla campagna repubblicana «non risponda a tutte le domande» riguardo al melanoma che è stato asportato dal volto di McCain nel 2000. L’evidente difficoltà con cui il 72enne candidato alla Casa Bianca solleva le braccia poi è un segno delle gravi e malcurate ferite che McCain ha riportato in Vietnam nel 1967. In questi anni, McCain ha anche tentato una volta il suicidio, riporta Altman che nel 1999 potè consultare la cartella medica del senatore e intervistare i suoi medici.