Dubbi di Brescia in vista del vertice

Aem-Asm

Asm Brescia in lieve rialzo (più 0,7%) a Piazza Affari, mentre Aem ha registrato un lieve calo (meno 0,45%), in attesa che il vertice fra i due sindaci di Milano e Brescia, previsto per il 31 gennaio, sciolga alcuni nodi legati al progetto di fusione. Secondo quanto riferito da alcune fonti a Reuters, il Comune di Milano proporrebbe di strutturare il controllo della futura Aem-Asm attraverso una holding, controllata pariteticamente dai due comuni, che detenga però il 29,9% del capitale ordinario della società post-fusione. Per Brescia questa soluzione esporrebbe la società al rischio di una scalata e punta, invece, a una fusione, con i due comuni che controllino, in maniera diretta e paritetica, la maggioranza assoluta della società. A questa quota dovrebbe aggiungersi quella del Comune di Bergamo (circa il 2%) con l’apertura ad altre entità pubbliche limitrofe. Il sindaco di Brescia, Paolo Corsini, sta preparando una controproposta per Letizia Moratti.