Il dubbio: colpo da ko o boomerang per Letizia?

Se il dopo polemica non viene gestito alla grande dai suoi comunicatori, la Moratti rischia un boomerang, non tanto verso la base del Pdl, ma nei confronti degli elettori moderati ma ancora indecisi<br />

Da comunicatore non mi convince la battuta della Moratti su Pisapia che sta suscitando una polemica enorme. E’ molto aggressiva ed è stata ideata senza dubbio da uno spin doctor molto spregiudicato. Per me troppo spregiudicato.

Lo scopo dell'operazione è chiaro: spezzare l'immagine di Pisapia come leader moderato e rassicurante, facendo riemergere le ombre (rosse) del suo passato e dunque costringendolo a far campagna sulla difensiva.

In America queste iniziative pagano, ma in Italia? Ho seri dubbi, tanto più in quanto interpretata da un candidato mediaticamente freddo come la Moratti, il cui eloquio in video non appare efficace. E’ impacciata, quasi imbarazzata, mentre avrebbe dovuto mostrarsi molto più sicura per essere davvero convincente.

Se nelle prossime ore i suoi comunicatori non riusciranno a gestire alla grande il caso, spostando il focus del dibattito sulla credibilità personale di Pisapia, facendolo passare per un ex estremista rosso che ha sfiorato il terrorismo, Letizia rischia il boomerang, non tanto verso la base del Pdl, ma nei confronti degli elettori moderati, ma ancora indecisi e mai come ora cruciali.

L'Italia non è l'America e la Moratti, mediaticamente, non è certo Berlusconi che, contrariamente a lei, dalle polemiche elettorali esce quasi sempre vincente. Il colpo del ko non è escluso, ma sarebbe il colmo se il traguardo del 50% venisse mancato proprio a causa di questa polemica, che anziché motivare potrebbe indispettire alcune migliaiaia di milanesi inducendoli a disertare le urne o a optare per il voto di protesta. Ne valeva davvero la pena?