Dublino, la crisi colpisce i giudici: in aula senza parrucca

Accade per la prima volta dall'Ottocento. I copricapo costano troppo (2.200 euro) ed è tempo di risparmiare. A breve anche il taglio di stipendio

La crisi alleggerisce i giudici. Per la prima volta dall'Ottocento centinaia di giudici irlandesi sono entrati oggi nelle aule dei tribunali senza le tradizionali parrucche. L'Irish Courts Service ha eliminato infatti la regola che obbligava i giudici a indossare il copricapo per risparmiare i soldi dei contribuenti nel Paese colpito dalla crisi del debito. Fino a oggi, ogni nuovo giudice riceveva una parrucca bianca fabbricata a Londra con crine di cavallo, che costava allo Stato circa 2.200 euro. La pratica fu introdotta a metà dell'Ottocento ed è andata avanti anche dopo che l'Irlanda ha ottenuto l'indipendenza nel 1922. Il 27 ottobre prossimo gli irlandesi voteranno su emendamenti costituzionali che darebbero al governo il potere di abbassare gli stipendi dei giudici.