Ducati torna al profitto Presto il nuovo piano

da Milano

Ducati ha chiuso i primi 9 mesi del 2007 con un utile netto di 17,6 milioni rispetto a una perdita di 4,6 milioni dell’analogo periodo 2006. I ricavi si sono attestati a quota 322,4 milioni di euro (più 43,8%), l’Ebitda a 49,9 milioni (più 107,5%), mentre la posizione finanziaria netta è positiva per 9,5 milioni di euro (meno 46,7 milioni al 30 settembre 2006). A dicembre, informa la nota, Ducati presenterà il nuovo piano strategico 2008-2010.
«Il trimestre - ha commentato l’amministratore delegato Gabriele Del Torchio - è il terzo consecutivo in costante miglioramento ed evidenzia una crescita continua dei risultati economico-finanziari. Le immatricolazioni risultano in crescita del 14,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, in un mercato sostanzialmente stabile. Semplicemente entusiasmanti i risultati conseguiti sulle piste di gara di tutto il mondo. La Ducati GP7 con Casey Stoner, dopo 33 anni ininterrotti di dominio dei colossi giapponesi, ha vinto il MotoGp in tutte e tre le categorie. Questi risultati ci consentiranno un ulteriore rafforzamento del nostro marchio e della nostra attrattività sul mercato». In Borsa il titolo ha visto praticamente raddoppiare il proprio valore da fine 2006, quando quotava 0,919 euro.