Due 17enni muoiono per sfuggire alla polizia

Palermo, due minorenni per sfuggire a un inseguimento della polizia, hanno percorso contromano una strada trafficata e si sono schiantati contro un'auto. Per i ragazzi non c'è stato niente da fare

Palermo - Due diciassettenni si sono schiantati per sfuggire a una volante della Polizia. I minorenni erano a bordo di uno scooter 150 privo di assicurazione e procedevano contromano. L’incidente è avvenuto alle 2 della scorsa notte. Tra l’inseguimento e lo schianto sono trascorsi pochi minuti. Quando gli agenti delle volanti, avvertiti dal 113, si sono accorti che i due minorenni stavano procedendo contromano in viale Regione Siciliana, hanno rallentato, sospendendo l’inseguimento e, tenendo accessi i lampeggianti, hanno cercato di avvertire gli automobilisti che viaggiavano nel senso di marcia della presenza dello scooter.

Scontro frontale Le vittime sono Giuseppe G. e Pasquale S., entrambi incensurati. Una delle due "pantere" si è messa all’inseguimento. La moto si è diretta verso viale Regione Siciliana e lo ha imboccato contromano. L'altra "volante" è stata avvisata via radio, e con sirene e dispositivi lampeggianti l’equipaggio ha iniziato a segnalare il pericolo agli automobilisti. La moto ha percorso 200 metri ed è stata schivata da alcuni veicoli, fino a che una Fiat "Punto" l’ha colpita in pieno, i due giovanissimi sono stati sbalzati di sella e sono morti per le lesioni riportate. Il conducente della vettura è rimasto ferito ed è stato giudicato guaribile in una ventinadi giorni. Il tratto di viale Regione Siciliana in direzione Trapani è rimasto chiuso fino alle 6.30 di stamani.

Segnalazione telefonica
Secondo quanto riferito dal questore, Alessandro Marangoni, al 113 era giunta la telefonata di un cittadino che segnalava due giovani intenti ad armeggiare su una motocicletta parcheggiata in via dei Fiori.

Questura: "Tragica fatalità"
La questura ha già presentato alla Procura della Repubblica un primo rapporto sull’episodio. "Putroppo -ha detto Marangoni- è stata una fatalità. Ogni giorno in una grande città come Palermo gli inseguimenti delle nostre pattuglie sono decine, come quello della settimana scorsa in viale Strasburga, conclusosi con un incidente stradale, in quel caso fortunamente solo con feriti. Molte volte gli inseguimenti si concludono con l’arresto, altre volte con la fuga. La notte scorsa è finita con una tragedia per una fatalità".

Aperta inchiesta Il pm di Palermo Annamaria Picozzi ha aperto un’inchiesta sulla morte dei due ragazzi di 17 anni che hanno perso la vita, la notte scorsa, schiantandosi contro un’auto, mentre cercavano di fuggire dalla polizia. Il fascicolo è ancora iscritto a carico di ingoti. Il reato ipotizzato è omicidio colposo.