Due ambulanze ai ribelli zapatisti del Chiapas in nome di Dax e Giuliani

Nella comitiva non mancano le tute bianche meneghine di Ya Basta e il vicesindaco di Pieve Emanuele, Raffaele Vampa. Tutti col sombrero in testa e dietro Haidi Giuliani, la mamma di Carlo, e Rosa Piro, la mamma di Dax. Viaggio nel Chiapas degli zapatisti. Motivo? Donare ai ribelli due ambulanze che portano il nome dei figli. Gesto politico per ricordare il giovane genovese ucciso durante gli scontri del G8 mentre - estintore in mano - dava l’assalto a una camionetta dei carabinieri e quel no global milanese morto durante una rissa lungo i Navigli. Viaggio in Chiapas che, consegna dei mezzi a parte, è accompagnato da una serie di iniziative ludiche e di divertimento. Ad esempio, un torneo di calcio tra gli antagonisti nostrani e i combattenti zapatisti.