Due americani drogati e derubati sul treno

Avevano bevuto succhi di frutta offerti da due sconosciuti

DNon conserveranno un buon ricordo dell’Italia i due turisti americani di 47 e 48 anni, abitanti a New York, che sono stati narcotizzati e rapinati di circa mille euro mentre viaggiavano su un treno partito da Napoli e diretto a Nizza.
Il fatto è accaduto nella notte tra il 7 e l'8 novembre sull'Espresso 368. A quanto risulta dai loro racconti, pare che durante il viaggio i due americani abbiano socializzato con due uomini, ospiti del loro stesso scompartimento, che ad un certo punto, tra una chiacchiera e l’altra, hanno offerto loro dei succhi di frutta. Gli americani non hanno sospettato assolutamente nulla, sembrava soltanto una cortesia tra compagni di viaggio. Ma non era così. Subito dopo, infatti, sono stati presi da un improvviso torpore e hanno perso i sensi.
I turisti sono stati soccorsi dagli agenti della Polfer nei pressi di Diano Marina (Imperia) dopo che un controllore ha cercato inutilmente di svegliarli. I viaggiatori erano addormentati molto profondamente e a quel punto gli agenti si sono insospettiti. I successivi tentativi di destarli sono stati del tutto inutili e quando sono giunti alla stazione ferroviaria di Imperia-Porto Maurizio gli agenti hanno perciò deciso di fare soccorrere i due americani che sono stati adagiati su due barelle e accompagnati al pronto soccorso.
Ed è stato lì che i medici hanno constatato che i turisti erano stati appunto narcotizzati.
Ancora nella serata di mercoledì i due presentavano segni di intontimento. Quando si sono ripresi hanno raccontato di aver conosciuto due uomini che durante il viaggio avevano offerto loro dei succhi di frutta. Ovviamente non ci sono tracce dei due malviventi che sono immediatamente scomparsi dalla circolazione. Si spera però che possano essere riconosciuti attraverso eventuali foto segnaletiche degli archivi di polizia.