«In due anni 1200 nuovi alloggi popolari già pronto il fondo per chi vive in affitto»

L’assessore Verga: «Col nuovo bando casa avremo un’anagrafe aggiornata del bisogno»

Chiara Campo

Milleduecento nuovi alloggi entro il 2008. A marzo il Comune ha avviato i cantieri per costruire case popolari in via Civitavecchia, Gallarate, Senigallia e Ovada. Nelle prossime settimane le ruspe cominceranno a scavare anche in via degli Appennini, Giambellino, del Ricordo e Cogne. Lunedì scorso, intanto, Palazzo Marino ha aperto il nuovo Bando Casa 2006, per assegnare gli alloggi di edilizia residenziale pubblica: per presentare le domande c’è tempo fino al 29 dicembre. E l’assessore alla Casa Gianni Verga assicura che «la nuova graduatoria renderà l’assegnazione più facile e tempestiva».
Eppure il sindacato degli inquilini lo bolla come un regolamento «illegittimo», che azzerrerà le vecchie graduatorie.
«Sbaglia. Questo bando è totalmente nuovo rispetto al passato: prima uscivano “a spot”, senza regole precise. In base alla nuova legge regionale invece stileremo una graduatoria che poi sarà aggiornata ogni sei mesi. Così avremo costantemente a disposizione un termometro del bisogno effettivo, e in base a quello misureremo la tipologia di alloggi più richiesti in un certo momento. Sarà una vera e propria “anagrafe” dell’utenza, sempre aggiornata, e segnalerà chi ha assunto o perso i requisiti per ottenere l’alloggio. La graduatoria attuale, che conta 16.720 domande, risale a quattro anni fa, dunque meritava comunque di essere aggiornata».
Il Sicet dice anche che parte il bando, ma mancano gli alloggi...
«Sbaglia un’altra volta. Addirittura, dice che ci sono solo otto alloggi disponibili. I dati sono noti: l’anno scorso ne abbiamo assegnati 1.473, dall’inizio del 2006 siamo già a 653 e contiamo di superare quota 1.500. Ed è un trend che va migliorando: nel 2003 erano 899, l’anno dopo 1.057. Segno che il sistema è più attento, sta migliorando al punto che si rendono liberi più alloggi durante l’anno».
Partecipare al bando non sarà complicato come compilare il 740?
«Abbiamo aperto 30 nuovi sportelli Aler sul territorio per ritirare i moduli e chiedere informazioni, per aiutare i cittadini ci saranno anche dei corsi di compilazione per gruppi di 200-250 persone, se non bastasse è a disposizione il numero verde 800.523.456. Da una pare l’obiettivo è facilitare il lavoro agli utenti, dall’altra, se le domande saranno compilate bene eviteremo di affrontare contenziosi».
E i 20mila alloggi promessi in campagna elettorale?
«I cantieri sono già partiti a marzo su quattro aree e nelle prossime settimane daremo il via ai lavori su altre quattro, per un totale di milleduecento alloggi pronti entro il 2008. Si tratta di un primissimo stock di quei 20mila alloggi che questa ammnistrazione avrà il compito non solo di realizzare, ma probabilmente anche di raddoppiare».
Progetti per giovani coppie e fasce medie?
«È quasi pronto il bando per l’assegnazione di aree destinate ad edilizia convenzionata, approderà a breve in consiglio comunale. È riservato alle categorie di persone che non hanno i requisiti per ottenere un alloggio popolare ma nemmeno le risorse per sostenere un affitto ai costi di mercato. Tra pochi giorni inoltre emaneremo il bando per il Fondo affitti 2006, contributi destinati ancora a chi abita in alloggi privati, ma ha difficoltà a pagare il canone».