Due anni di bollino blu ecco come funziona

La campagna «bollino blu» è scattata due anni fa. Al controllo si devono sottoporre tutti i veicoli diesel, a benzina, gpl e gas immatricolati prima del 31 dicembre del 2001 e quelli immatricolati dopo il 2003 che hanno già percorso più di 80mila chilometri. Per tutti, l'obbligo è di far controllare i gas di scarico nelle officine autorizzate a rilasciare il «bollino blu». Chi viene fermato dai vigili e non ha attaccato il bollino e non ha nel libretto il certificato del meccanico (l’analisi dei gas) rischia la multa. La Regione ha fissato anche il costo del controllo, che ha validità annuale: l’automobilista sborsa 12 euro. Le officine devono usare strumenti appositamente tarati per controllare le sostanze emesse.