Due aziende fantasma e i colloqui nella sede ds

Cosenza. Franco Pacenza, capogruppo dei Ds nel Consiglio regionale della Calabria, viene arrestato mercoledì dalla Guardia di finanza. È accusato di concussione nell’ambito di una maxitruffa ai danni dell’Unione europea. Secondo gli investigatori Pacenza avrebbe agevolato un finanziamento da 8,2 milioni di euro per costruire due aziende a Corigliano (Cs), la Printec e la Sensitec, e si sarebbe mosso per aggirare le verifiche sui fondi. Le due società, nonostante avessero assunto una cinquantina di operai, non sono mai entrate in funzione. Pacenza è accusato di aver indicato personalmente persone da assumere. Alcuni colloqui selettivi si sarebbero svolti nella sede dei Ds di Corigliano.