Due campioni per due perle

L’oro olimpico: «Sullo splendido percorso tra Santa Margherita e Portofino preparerò la gara di Londra»

Luca Tasso

«Ho accettato di buon grado di partecipare alla mezza Maratona delle Due Perle, sia perché lo ritengo un test valido dal punto di vista atletico, ma soprattutto perché correre in un contesto simile è un privilegio a cui non avrei rinunciato per nulla al mondo». A parlare così è il campione olimpico di maratona, il reggiano Stefano Baldini che, per non mancare all'appuntamento podistico nel Tigullio, correrà la mezza maratona nonostante non sia al meglio della condizione fisica.
Quella che si svolgerà il 12 febbraio con partenza alle ore 9, è una novità assoluta per il Tigullio, sotto molti punti di vista. Innanzitutto perché si tratta di una prima volta assoluta, con tutto il carico di tensioni e aspettative che comporta l'organizzazione di un evento simile, caratterizzato dalla partecipazione di atleti di primissimo livello. Ma, altrettanto importante, è la novità rappresentata da una promozione turistica, sotto forma di evento sportivo, nei mesi invernali, tradizionalmente piuttosto 'vuoti' in Riviera. «Il nostro obiettivo - spiegano all'unisono gli assessori allo sport dei comuni di Santa Margherita Ligure e Portofino, ossia Marco Arecco e Francesco Gaioni - è quello di assecondare una passione che sta facendo sempre più proseliti. Attraverso la valorizzazione di una passione sportiva, vogliamo dare un input importante al turismo invernale, tradizionalmente abbastanza fiacco. Proprio per spingere in questa direzione, siamo lieti di poter confermare la presenza di Gianni Morandi, di cui tutti conoscono la passione per il podismo, oltre che, appunto, del campione olimpico Stefano Baldini».
La corsa, patrocinata dalle amministrazioni comunali di Santa Margherita e Portofino, oltre che dalla Società Sportiva Atletica Rapallo, sarà sulla classica distanza dei 21,097 chilometri che si snoderanno lungo la provinciale che collega le due perle del Tigullio. La partenza avverrà da piazza Martiri della Libertà poi, lungo un percorso con scenari da cartolina, basti pensare alla suggestiva abbazia della Cervara, o alla baia di Paraggi, arriverà fino alla mitica piazzetta di Portofino, dove ci sarà il giro di boa e, quindi, il successivo ritorno a Santa Margherita, dove la mezza maratona si concluderà. «Il percorso - commenta l'olimpionico Baldini - oltre che essere splendido dal punto di vista paesaggistico, tutto compreso com'è tra il blu del mare e il verde dei boschi del monte di Portofino, è ideale per chi voglia misurarsi coi propri limiti. La natura tortuosa, ma pianeggiante, del territorio permetterà a tutti i partecipanti di dare il meglio di sé. Questa della "Due Perle" - continua Stefano Baldini - sarà la mia prima tappa di avvicinamento alla Maratona di Londra che si correrà alla fine di aprile, l'obiettivo che mi sono prefisso per il 2006. Anche per questo motivo ho intenzione di onorare l'impegno al meglio, nonostante non sia al massimo della forma per via di un'infiammazione al tendine d'Achille. Nonostante questo non ho certo intenzione di venire qui a fare una passeggiata».
I propositi bellicosi del campione olimpico non devono spaventare gli altri partecipanti, in quanto sono previste più categorie, come spiega Nicola Fenelli, presidente della Società Sportiva Atletica Rapallo: «I concorrenti saranno divisi, in base ad età e pedigree sportivo, in diverse categorie, compresa quella Veterani riservata agli over 70. Ma, il giorno precedente la manifestazione, non mancherà neppure una pre-gara riservata, invece, ai mini atleti, in età compresa fra i sei e i tredici anni. Abbiamo curato con meticolosità ogni dettaglio e i primi risultati, in termini di iscrizioni, stanno premiando i nostri sforzi. Il nostro obiettivo iniziale era di arrivare a mille partecipanti, una soglia che a venti giorni dalla gara è stata quasi raggiunta. Ci inorgoglisce, inoltre, il fatto che non manchino neppure adesioni dall'estero. Avremo atleti provenienti da Francia, Germania e Gran Bretagna, oltre che da tutta Italia. Questa è la prima edizione di un evento sportivo che vogliamo far diventare irrinunciabile per i podisti italiani».
Un obiettivo raggiungibile anche grazie alla sinergia tra le due amministrazioni comunali che non hanno lesinato gli sforzi per varare un appuntamento di grande prestigio. «Santa Margherita e Portofino - conclude l'assessore Arecco - hanno da sempre puntato sulla promozione turistica tramite eventi sportivi, come testimoniano i trofei Pirelli e Zegna. Con la mezza Maratona delle "Due Perle" intendiamo ampliare questo tipo d'offerta, riempiendo i vuoti invernali e staccandoci, per l'occasione, dal mare, in modo da presentare un ventaglio d'offerte sempre più ampio».