Due colpi contro un cane

Un episodio pressoché identico a quello successo l’altra sera a Pero, avvenne a fine gennaio in città, nei giardini di via Fusinato. Una ragazza di 18 anni, Alessandra T., residente in via Fusinato, portò a passeggiare i due due cani: un bastardino e un pitbull, entrambi senza museruola. A un certo punto vide arrivare il suo vicino, Romano F., 48 anni, guardia giurata, anche lui con un pitbull, senza guinzaglio ma con museruola. Per evitare incontri spiacevoli, la giovane girò al largo, ma poco dopo si vide raggiungere dall’altro cane. Fra i tre animali scoppiò immediata la zuffa, con il secondo pitbull in difficoltà, aveva infatti ancora la museruola, azzannato dagli altri due cani. Fino all’arrivo del vigilante che per «proteggere» il suo animale, estrasse una pistola, regolarmente detenuta, e sparò due colpi freddando il pitbull «avversario» ma venendo poi denunciato per spari in luogo pubblico e uccisione di animali altrui.