Due cubani picchiano un trans brasiliano

Per cacciarlo via l’hanno preso a pugni, calci e bottigliate. La vittima è un transessuale brasiliano che ha avuto il coraggio di non soccombere alle minacce di due cittadini cubani di 34 e 43 anni che gli intimavano di andarsene da quel luogo probabilmente «riservato» a loro connazionali. Lo scontro è avvenuto in via Palmiro Togliatti. I carabinieri del Nucleo Radiomobile, avvertiti tramite 112, hanno arrestato i due malviventi con le accuse di rapina e lesioni personali.