Due donne bloccate e rapinate in casa

Dopo essere entrati nell’appartamento da una porta secondaria, dapprima le hanno immobilizzate legando loro i polsi, minacciandole con un coltello e bloccandole in una stanza, poi hanno preso una pelliccia ed altri beni e infine, per coprirsi la fuga, hanno reciso i fili del telefono. Per essere al passo con i tempi, poi, i banditi hanno anche rubato la carta telefonica dal cellulare di una delle vittime. È accaduto la scorsa notte in vicolo Casale San Nicola, nei pressi della via Cassia. Le vittime sono una vedova di 65 anni e la sua badante, una donna polacca di 45 anni.