Due ecuadoriani finiscono in cella per tentata truffa

Hanno tentato di truffare una donna chiedendole denaro in cambio di un finto biglietto di una lotteria dato per vincente. Due cittadini dell’Ecuador, un uomo di 36 anni e una donna di 21, sono stati bloccati dagli agenti di Vescovio. Lo straniero ha avvicinato in viale Libia la vittima piangendo e chiedendole informazioni su un centro di accoglienza per persone bisognose. Nel frattempo è stato raggiunto dalla complice che si è proposta di aiutarlo perché conosceva lo spagnolo. A questo punto l’uomo ha estratto da una tasca un biglietto della lotteria e la finta traduttrice ha raccontato che era vincente non riscosso perché l’uomo non era in regola sul territorio nazionale e che lo avrebbe ceduto per una somma congrua. I due hanno così convinto la vittima ad andare in banca. Non avendo però abbastanza denaro è stato fissato un successivo appuntamento al quale hanno assistito anche gli agenti.