Due feriti per un’amichevole Annullata Siena-Cosenza

La stagione ufficiale non è ancora iniziata ma registra già il primo caso di gravi incidenti tra tifosi. Siena-Cosenza, amichevole che doveva disputarsi ieri alle 17, è stata cancellata dopo che gli scontri tra i sostenitori delle due squadre avevano costretto l’arbitro a non farla giocare. «Io la responsabilità di cominciare questa partita non me la prendo»: così il direttore di gara Valeri di Roma ha spiegato la decisione a Nazario Pignotti dello staff del Siena. Tutto è cominciato nel pre-partita quando le due fazioni avversarie sono venute a contatto e, complici vecchie ruggini di un incontro disputato quando entrambe le squadre erano in serie B, è presto degenerato. Da un vivo scambio di slogan si è poi passati a una sassaiola: i tifosi del Cosenza erano una settantina, i senesi un po’ di più. Sono intervenuti i carabinieri presenti sul luogo, presto aiutati da rinforzi: un tifoso calabrese, coinvolto nell’aggressione in cui è rimasto ferito un militare è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Ferito anche un tifoso senese colpito da un oggetto contundente.