Per due giorni Padova capitale del Corporate

I tre appuntamenti, due a Padova e uno in provincia di Verbania, che si sono disputati tra l’8 ed il 9 giugno hanno consentito al Corporate di battere un altro record. In tre gare 100 squadre coinvolte per un totale di 400 giocatori. Tra le attrazioni presenti “sul green” anche la nuova A6 Allroad, che la concessionaria Audi Scarabel ha esposto nei due appuntamenti padovani, insieme ad una ammirata Q7.
Trentacinque i team che da tutto il Triveneto, dalla vicina Emilia Romagna, dalla provincia di Brescia, si sono presentate sul tee di partenza al golf de La Montecchia. Per Absolute Golf, la società padovana che da un decennio si occupa dell’organizzazione del circuito, si è giocato “in casa” e gli ottimi rapporti con i due golf club cittadini hanno consentito di usufruire delle doppie partenze, con inizio gara alle dieci del mattino.
Il rischio di attesa tra le prime e le seconde nove buche, causa la presenza di compagini particolarmente numerose, è stato abilmente risolto con una gara di putting green su nove buche con premi by Martin Argenti per i primi tre classificati. A Montecchia il putter ha premiato: Michele Antonello, Giuseppe Bertoncello e Stefani Zaffagnini; a Frassanelle, invece, la classifica ha visto prevale Giancarlo Farisato davanti a Renato Rovizzi e Paolo Celadin.
Particolarmente animata, a Montecchia, la lotta sul lordo. Al termine della gara il team Hotel Methis – autore di un eccellente 75 lordo – è stato “beffato” da FC Autotrasporti che grazie a un birdie messo a segno alla buca 18 ha totalizzato 76 punti e si è aggiudicato il passaggio alle semifinali.
«Abbiamo costruito una squadra per vincere il lordo - il commento del capitano Federico Capparotto – e beneficiato dell’apporto di Giacomo Tonelli che gioca nella nazionale. La squadra è basata sull’amicizia (ci troviamo spesso a giocare insieme), sulla gran voglia di stare assieme ma soprattutto è stimolata dalla possibilità di partecipare a un circuito internazionale quale è il Corporate Golf Challenge. Le sue regole ci piacciono tantissimo, nonostante il golf sia uno sport individuale questa formula porta a giocare al massimo in ogni buca».
Il testa a testa per il domino sulla classifica lorda è stata animata anche con il premio by Polos che ha “consolato” la seconda squadra lordo. Un altro prezioso omaggio ha arricchito la premiazione: l’azienda padovana Pinton erasofà collection ha infatti deciso di estrarre un prezioso divano in pelle. Se lo è aggiudicato Alberto Callegari. Nella classifica netto Moorer precede tutti con 93 colpi. Alle sue spalle i team Smart (con 86) e Cartiera di Momo (86)
Replica, il giorno successivo, a Frassanelle con altre 35 squadre in gara, rese ancora più agguerrite dal fatto che le prove i qualifica a disposizione stanno per terminare e per i team non ancora qualificati è ormai il momento di giocarsi il tutto per tutto. Giornata calda, campo in ottime condizioni, che ha soddisfatto e divertito tutti i partecipanti.
Una delle favorite, la squadra di Facco Pubblicità che annoverava tutti validi giocatori di Frassanelle, ha guadagnato la terza piazza, ottenendo la qualifica per le semifinali. Meglio ancora ha saputo fare TM Costruzioni (nuovamente a premio sul lordo), SH+, che – pur avendo già ottenuto la qualificazione – si è aggiudicata la prima posizione. Seconda Alfa Medicalitalia, squadra storica del Corporate. Questo il commento del capitano Dario De Bortoli: «Un bel 87 netto ci ha dato la qualifica al terzo tentativo di questo anno. In dieci anni è la prima volta che ci qualifichiamo. La soddisfazione è davvero ai massimi livelli». Per la seconda squadra lordo – GAP Investimenti e Servizi di Verona – la soddisfazione del premio Polos.