Una due giorni di spettacoli per il mito e le costellazioni

Una lunga kermesse di teatro, danza e musica intorno al tema del mito, delle costellazioni tra oriente e occidente, con un approfondimento particolare sul potere della seduzione: quella che da sempre il cielo ha esercitato sugli uomini, quella che da sempre l'oriente ha esercitato sull'occidente. Domani e domenica presso la Nuova Accademia di Belle Arti - a partire dalle 20 fino alle 24, tre compagnie del teatro di ricerca (Xpò/Lis - Scarlattine Teatro - Delle Ali) e un originale gruppo di teatro danza di Istanbul (Laboratuar) si muoveranno intorno a queste suggestioni, in un susseguirsi di performances tra passato e futuro, mito, memoria e innovazione, coinvolgendo gli spettatori.
La manifestazione nasce nell'ambito della rassegna K5 performing art, incontri, teatro, letteratura in 5 città e province della Lombardia. Un «laboratorio culturale» permanente nella Regione, capace di sondare le tendenze delle arti performative quali teatro, musica, cinema, pittura, danza, videoart, sforzandosi di valorizzare compagnie del panorama lombardo, italiano ed europeo e cercando di costruire una interconnessione tra queste differenti realtà territoriali.