Due maghrebini si fanno consegnare giubbotto da 15enne

Non bastavano le baby gang «nostrane». Adesso ci si mettono anche gli stranieri a rapinare i ragazzini semplicemente facendo la voce grossa. E ci riescono anche se, magari, hanno solo qualche anno in più delle loro vittime. È accaduto sabato sera, all’angolo tra via Valtellina e viale Stelvio (zona Garibaldi) a un 15enne milanese. Erano da poco passate le 22.30 quando il ragazzo, che stava passeggiando con alcuni amici, è stato avvicinato da due giovani nordafricani. Che, con fare minaccioso, ma senza mostrare nessuna arma, hanno preteso che consegnasse nelle loro mani il suo giubbotto. Detto, fatto: il ragazzino e i suoi amici non hanno opposto resistenza. E i nordafricani sono fuggiti a piedi con il giubbotto.