In due mesi 400 controlli nei parchi della città

Parchi e giardini più sicuri, è uno degli impegni presi da Palazzo Marino. Sono 401 le aree verdi controllate da 382 agenti della polizia locale in poco più di due mesi, grazie all’operazione «verde sicuro». Operazione che ha determinato il controllo di 419 persone, l’allontanamento di 155 extracomunitari, l’emissione di 109 contravvenzioni a regolamenti comunali e ordinanze. E che ha portato a denunciare 4 persone e effettuare 22 sequestri.
Il servizio sarà garantito anche questo weekend, quando 63 vigili monitoreranno 25 parchi cittadini supportati, per le aree verdi più a rischio come il Galli, il Cassinis e il Trenno, da Polizia di Stato e Carabinieri. «Solo lo scorso weekend - spiega il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato - sono state 65 le persone controllate dai vigili, 15 gli extracomunitari allontanati e uno accompagnato in ufficio per le identificazioni. A testimonianza di una positiva attività che permette così ai cittadini di godere in piena tranquillità degli spazi verdi, visto che gli episodi di degrado e i comportamenti pericolosi sono stati arginati. La presenza della divisa infatti - sottolinea ancora De Corato - continua a svolgere prevenzione e funge da deterrente contro tutti quei fenomeni che infastidiscono i frequentatori delle aree verdi come musica ad altro volume, grigliate, consumo di bevande alcoliche, abbandono di rifiuti, commercio abusivo, accensione di fuochi».
Queste le aree che saranno monitorate nel corso del fine settimana: parco della Guastalla, Giardini di piazza Vetra, Parco Sempione, Giardini di via Palestro, Parco Martesana, Parco di via Anassagora, Parco Trotter, Parco Lambro, Parco delle Rose, Parco Cassinis, Parco Galli, Parco Lambro, Parco Ravizza, Parco delle Memorie industriali, Parco Strozzi, Parco Trenno, Parco delle Cave, Parco Testori, Monte Stella, Parco Pallavicino, Parco Verga, Parco di via Console Marcello, Parco Trevi.