Due mesi d’agonia, morto il ciclista

Luigi Moriccioli, il ciclista sessantenne aggredito il 17 agosto scorso mentre transitava sulla pista ciclabile di Tor di Valle è morto ieri dopo una agonia di 49 giorni. L’uomo, in coma profondo per i gravi traumi al cranio, era ricoverato al San Camillo. Intanto Marcelo Relu, il romeno che aveva confessato di essere il responsabile dell’aggressione sarà accusato di omicidio preterintenzionale. Il pm della Procura capitolina Giuseppe Amato ha già iscritto Relu con tale accusa sul registro degli indagati. Analoga sorte toccherà al connazionale di 15 anni arrestato dalla Squadra mobile il 24 agosto scorso.
SERVIZI A PAGINA 47