Due ministeri, un solo capo

Collaborazione più stretta tra ministero del Lavoro e quello della Pubblica amministrazione. Nei progetti iniziali del centrodestra c’era un unico ministero, quello del «Lavoro pubblico e privato». Ipotesi poi caduta. Ma ieri il governo ha deciso di unificare il vertice amministrativo dei due dicasteri, nominando Francesco Verbaro, che fino a ieri era il direttore dell’Ufficio per il personale delle Pubbliche amministrazioni, segretario generale del ministero di Maurizio Sacconi. La novità è che si occuperà di lavoro sia privato sia pubblico. Segno, forse, che si vuole portare un po’ della cura anti fannulloni di Renato Brunetta nel privato e, al contempo, rendere i travet sempre più simili ai lavoratori privati.