Due morti sospette Sanità napoletana ancora sotto accusa

Due donne morte in 48 ore a Napoli, due nuove inchieste sulla sanità. Dopo la bambina di 5 anni morta a Benevento per uno sciroppo, la sanità campana è di nuovo nella bufera. Maria Teresa Stile, 60 anni, ha preso delle pastiglie di antibiotico ed è morta ieri notte. «Ci hanno mandato un’ambulanza senza medico e senza medicinali salvavita - accusano i familiari -. Abbiamo aspettato mezz’ora l’arrivo di un altro mezzo, ma era troppo tardi». L’altra vittima è Grazia Sparaco, 39 anni, morta dopo 2 interventi chirurgici alle ovaie. Il referto parla di infarto intestinale. E una donna di Napoli denuncia: «Ho chiesto un’ambulanza per mia madre di 94 anni, che si era rotta un femore: gli infermieri volevano portarla giù dal quarto piano su una sedia».