Due navi italiane in arrivo con gli aiuti

Roma. Giungeranno oggi davanti al porto di Beirut le due navi della Marina italiana - la nave anfibia «San Giorgio» e la fregata «Aliseo» - inviate per coordinare l’evacuazione degli italiani in Libano. La nave San Giorgio trasporta aiuti umanitari per la popolazione libanese: ci sono generi di prima necessità come latte in polvere, generatori di corrente, tende, coperte, acqua, un’ambulanza, un team medico della Protezione civile.
Israele ha intanto annunciato di aver aperto un corridoio umanitario marittimo e aereo per il Libano. «Abbiamo autorizzato l’apertura di un passaggio sicuro al porto di Beirut, lungo 50 miglia e largo 5, per navi e velivoli», ha detto il maggiore Asahel Avraham. «Qualsiasi Stato voglia inviare aiuti umanitari può farlo coordinandosi con noi», ha aggiunto il capo di Stato maggiore, Dan Halutz. Il corridoio umanitario coincide con lo stesso percorso utilizzato per l’evacuazione dei cittadini stranieri dal Libano.