Due pali e Taibi salvano il Toro

Silvano Tauceri

Nobili decadute, scudetti ingialliti, un campionato da considerare di transizione, obiettivo il ritorno in serie A. Da una parte il Torino, che dovendo recuperare la gara con il Bari, stava soffiando sulla capolista Mantova, dall’altra il Bologna inchiodato da tre sconfitte. Tante premesse e attese, pubblico record, hanno prodotto una partita mediocre, entrambi gli allenatori hanno schierato una sola punta (Muzzi e Della Rocca) quasi che il pareggio fosse il migliore risultato da conseguire. Ulivieri ha capito, forse in ritardo, che si doveva invece tentare; alla ripresa si è affidato alla maggiore intraprendenza di Cipriani e ai suggerimenti di Bellucci, mossa teoricamente vincente penalizzata da un palo dello stesso Cipriani e poi dalla traversa di Bellucci su punizione, e ancora Torino salvato da una prodezza di Taibi. Ai granata l’innocua prevalenza sui calci d’angolo, 11 a 3, nessuna preoccupazione per Pagliuca.
Riscatto pieno per l’Atalanta reduce da tre stop consecutivi, Nicola Ventola ha dato immagine e gol al derby bergamasco riportando i nerazzurri nell’alta classifica. Al Mantova che pure in inferiorità numerica è stato capace di rimontare a Crotone ha risposto bene il Modena, l’altra squadra ancora imbattuta, che ha trovato in Bucchi il cannoniere, anche ieri in gol sul filo del fuorigioco. Preoccupante la situazione in coda di Ternana, Cremonese e Catanzaro, panchine in pericolo.