Due partecipazioni nel mare nigeriano

Eni

Eni ha acquisito una quota del 40% in due concessioni di sviluppo nelle acque profonde della Nigeria. Lo rende noto un comunicato del gruppo, nel quale si specifica che le concessioni si trovano a circa 200 chilometri dalla costa, a una profondità variabile tra 200 e 900 metri, e che l’operatore delle attività è Nigerian Agip Exploration. Secondo l’amministratore delegato di Eni Paolo Scaroni, con questa operazione «il gruppo conferma il proprio impegno di crescita in Nigeria, anche con il coinvolgimento attivo di compagnie locali». Nigerian Agip Exploration è la sola compagnia operativa nelle acque profonde nigeriane. La produzionE di idrocarburi in quota Eni - conclude la nota - «è stata nel 2004 di 161mila barili di olio equivalente al giorno e i giacimenti dove Eni è operatore hanno fornito circa il 10% della produzione di idrocarburi della Nigeria». Ieri il titolo Eni ha chiuso la seduta in Borsa con una flessione dello 0,56 per cento.